logo_galL’Associazione GAL Tuscia romana riveste il ruolo di soggetto responsabile dell’attuazione del Piano di Sviluppo Locale, approvato con determinazione regionale n. A0613 del 1 Febbraio 2011, nonché delle azioni e degli interventi in esso contenuti.

Il GAL, che opera esclusivamente nell’ambito dei Comuni il cui territorio è incluso nell’area di intervento del PSL stesso , non ha fini di lucro, esaurisce le proprie finalità in ambito regionale e avrà durata almeno fino alla completa attuazione del Piano di Sviluppo Locale.

Il PSL (Piano di Sviluppo Locale) della Tuscia romana, racchiude le linee guida di una strategia pilota di sviluppo integrata e sostenibile, fondata su un partenariato rappresentativo, imperniata su un tema centrale (tema catalizzatore) caratteristico dell’identità del territorio, e costruita sulla base di una analisi della situazione e dei fabbisogni dell’area di riferimento.

L’analisi della realtà locale, e i fabbisogni del territorio, hanno appunto reso evidente come le vocazionalità del comprensorio della Tuscia Romana si concentrino attorno agli attrattori naturalistici e culturali, accompagnati dall’offerta di produzioni enogastronomiche di qualità: il tutto “spendibile” nell’ambito di una strategia di valorizzazione delle potenzialità turistiche.

I Temi catalizzatore sono appunto la valorizzazione dei prodotti locali, (agevolando mediante un’azione collettiva l’accesso ai mercati per le piccole strutture produttive) e la valorizzazione delle risorse naturali e culturali, compresa la valorizzazione dei siti di interesse comunitario Natura 2000.

L’obiettivo globale del PSL è accrescere la competitività territoriale ed in particolare quella sociale, ambientale-culturale, ed economica dell’area.